Altro #06 | Cultura: abitudini | pag. 21

Posted on Ott 29, 2014
Altro #06 | Cultura: abitudini | pag. 21

Verba volant, spoiler manent

Altro #06 | Cultura: abitudini | pag. 21 | di Chiara De Angelis

SPOILER (dall’inglese to spoil, rovinare): credo che non sia stata mai inventata una cosa così sadica. Sì, perché uno spoiler fatto bene te la rovina davvero la giornata.
Mi capita spesso di trovarmi a discutere con amici su vari argomenti, per lo più film e libri, di cui tre su quattro sono rigorosamente “saghe” che si protrarranno all’infinito. Essendo noi tanti e tutti diversi, le ipotesi fatte sono varie e probabilmente molto avariate.
Capita spesso che io dia per scontato che anche l’interlocutore abbia letto l’ultimo libro uscito e prima che il mio cervello possa fermarmi mi parte il commentone assai sgradito e subisco una sfilza di insulti meritatissimi. Una volta è successo il contrario. In tram con un amico stavamo parlando di uno dei libri (che all’epoca non avevo ancora finito) dell’ormai nota saga le Cronache del ghiaccio e del fuoco di Martin e lui placidamente se ne esce con questa frase: “Ah allora sei già arrivata al punto in cui il tizio lì viene accoltellato?”.
La reazione più o meno conscia del mio essere interiore è stata smarrimento misto a sconcerto; perfino una punta di odio e irrazionale violenza nei suoi confronti.
Approfitto dello spazio qui a disposizione per chiedere umilmente scusa a tutti quelli che hanno subito un mio spoiler: scusatemi tanto, vi voglio bene, non odiatemi.

Leave a Reply